Blogroll

venerdì 10 maggio 2013

5 Social News di Maggio (2a settimana)

Un'altra settimana è passata, ma prima di lanciarci nel weekend, aggiorniamoci sulle ultime news in ambito social. Ecco come sempre la nostra selezione di 5 news per voi!
Foto credit: imacify.com

# Buon compleanno LinkedIn!
Il social network più professionale della rete, questa settimana compie 10 anni. Fin'ora il suo sviluppo è stato funzionale per l'utilizzo da parte di chiunque abbia un'azienda o cerchi nuovi contatti professionali, ma anche per chi cerca o propone lavoro. Recenti sono state alcune modifiche introdotte, per rinfrescare il suo aspetto e risultate più "social friendly". Ma la sua crescita non si arresta, anzi. Un paio di numeri? Ad oggi LinkedIn in Italia è utilizzato da circa 4 milioni di persone, mentre negli States sono 77 milioni gli utenti registrati.


# Tweet che si autodistruggono
Quante volte avete pubblicato un tweet di cui vi siete pentiti? Fino a ieri su Twitter se scrivevi un post, questo si poteva cancellare solo fino al momento in cui non era stato ancora retwittato. Da poco invece la start up Efemr, sta testando un hashtag da inserire nei tweet in modo che, dopo un tot di tempo (settato dall'utente), il post si autocancelli. Esempio pratico: un utente che vuole cancellare il suo tweet dopo cinque minuti, deve ricordarsi di scrivere #5m. Semplice no??


# Google+ e Google Map presto sposi
Quelli di Google proprio non ci stanno a competere; quello a cui stiamo assistendo da un pò di tempo è la creazione di una fitta rete di servizi a cui accedere utilizzando unicamente la nostra gmail. L'account Google sta diventando praticamente un passepartout. In questo senso il buon vecchio Big G è in procinto di integrare uno dei suoi servizi più usati, le maps, a Google+, per offrire agli utenti un'esperienza di navigazione ancora più personalizzata, dato che le ricerche effettuate terranno conto delle informazioni contenute nelle nostre cerchie e dei nostri contatti.


# Youtube, arrivano i primi 50 canali a pagamento
Paghereste per vedere video su Youtube? Ok, potendo scegliere è ovvio che la prima risposta di impulso sarebbe no. In realtà negli States, c'è già qualcuno che lo fa e con un buon successo in termini di numeri di abbonati e di ricavi, come ad esempio Netflix, un servizio di video streaming con oltre 30 milioni di abbonati, oppure Hulu, (di proprietà Walt Disney) con i suoi 4 milioni di utenti registrati. Il progetto fa gola sia a Youtube, sia a chi pubblica video e genera i contenuti di Youtube, che fino ad ora (se il proprio canale superava un tot di visitatori) veniva pagato solo per la pubblicità. I 50 canali a pagamento che il colosso dei video si prepara a lanciare, daranno la possibilità di vedere i film più recenti e le serie Tv preferite, ad un costo mensile minimo di 1.99$. D'altronde, la Tv a pagamento esiste già da tempo (Sky, Mediaset Premium), perchè non dovrebbe funzionare?


# Facebook strizza l'occhio ai Google Glass
I rumors e le previsioni ci dicono che questi occhiali ci daranno accesso ad una sorta di realtà aumentata. Attraverso le lenti dei Google Glass potremmo individuare, semplicemente passeggiando, tutti i punti di interesse per noi, sempre sulla base delle informazioni che diamo a Google con il nostro account gmail, le ricerche su maps, l'account gmail, etc. Facebook non poteva certo rimanere fuori da questa "ottica". Infatti è già disponibile un'applicazione - Glass to Facebook - che permette ai pochissimi fortunati possessori di Google Glass, (definiti da Big G "esploratori"), di collegare il proprio account Google con quello Facebook, per scattare foto o pubblicare contenuti direttamente sul proprio profilo. Con queste premesse, e in questa fase di test, sicuramente Facebook non rimarrà l'unico social a voler stare dietro la "lente" di questi occhiali...

Per segnalarci altre news interessanti in cui siete inciampati questa settimana, scriveteci a redazione@e-deaimage.com.

Buon weekend dal Team di E-deaimage.


Aggiungici Skype Me™! |  Mail: info@e-deaimage.com

_______________________________________________________________________________


Another week has passed, but before we start the weekend, let's update on the latest news in the social. As usual, here our selection of 5 news for you!


# Happy birthday LinkedIn!
The social of the most professional network, this week celebrated its 10th anniversary. So far its development has been functional for use by anyone with a business or looking for new professional contacts, but also for those looking for work or propose. Have been some recent changes made to refresh its look and found to be more "social friendly". But its growth does not stop, indeed. Some numbers? In Italy LinkedIn is used by about 4 million people, while in the United States the users are 77 million.


# Tweet that self-destruct
How many times have you posted a tweet that you have repented? Now on Twitter if you wrote a post, you could clear this up to the time when it was not yet retwitted. Recently however the start up Efemr, is testing an hashtag to be included in the tweet so that, after a certain time (set by the user), the post will autodeleted. Example: if user wants to delete his tweet after five minutes, he should remember to write #5m in his tweet. So simple!


# Google+ and Google Map marry
Those of Google's own are there to compete, what we are seeing for quite some time is the creation of a network of services to be accessed only by using our gmail. The Google account is becoming practically a "passe partout". So, Big G is in the process of integrating one of its most widely used services, the maps, to Google+, to offer users more personalized browsing experience, given that research will take into account the information contained in our circles and our contacts.


# Youtube, came the first 50 pay channels
Would you pay to watch videos on Youtube? Ok, given the choice is obvious that the first impulse response would be no. In fact in the United States, there is already someone who does and with good success in terms of numbers of subscribers and revenues, such as Netflix, a video streaming service with over 30 million subscribers, or Hulu, (of Walt Disney property) with its 4 million registered users. The project is tempting both to Youtube, both those who publish video content and generates Youtube, which until now (if your channel exceeded a certain number of visitors) was paid for the advertising. The 50 pay channels are ready to launch, and will give the chance to see the latest movies and TV series like, at a monthly cost a minimum of $ 1.99.
Moreover, the pay TV alredy exists (in Italy: Sky, Mediaset Premium,...), why would not it work?


# Facebook winks to the Google Glass
The rumors and predictions tell us that these glasses will give us access to a sort of augmented reality. Through the lenses of Google Glass we could find, just walking around, all the points of interest for us, always based on the information that we give to our gmail account with Google, research on maps, the account gmail, etc. Facebook could not stay out of this "optical". Indeed application is already available - Glass to Facebook - allowing a few lucky owners of Google Glass, (defined by Big G "explorers"), to connect with your Google account to Facebook, to take pictures or publish content directly on their profile. With this background, and in this phase of testing, definitely Facebook will not remain the only social that want to stand behind the "lens" of these glasses ...

To report any other interesting news that you stumbled this week, write to redazione@e-deaimage.com.

Have a great weekend by E-deaimage Team.


Add us Skype Me™! |  Mail: info@e-deaimage.com


0 commenti:

Posta un commento

About