12 marzo 2013

Musica e social network: come rinasce il mercato


E' ufficiale: la musica, o meglio il mercato musicale è in fase di ri-nascita. Lo sostiene una ricerca fatta dalla IFPI International Federation of the Phonographic Industry e pubblicata nel  Digital Music Report 2013. Il report evidenzia che per la prima volta, dal 1999, il mercato musicale ha conosciuto un leggero incremento (0.3%), proprio grazie al web

Lo stesso web che ne aveva quasi sancito la morte ai tempi dei download pirata e non, elementi che avevano fatto crollare le vendite di cd e dischi. L'incremento è lieve, ma il fatto che ci sia, in tempi di crisi, può essere un segnale da tenere d'occhio.


Se consideriamo alcuni dati che emergono dal report:

- su YouTube 9 video visualizzati su 10 sono musicali
- su Twitter 7 su 10 tra i personaggi più seguiti sono artisti
- su Facebook 9 su 10 tra i presonaggi con più "mi piace" sono artisti
possiamo facilmente vedere che le case discografiche hanno capito che investire maggiormente su social media e pianificare delle web strategies per i propri artisti e prodotti musicali, è fondamentale oggi. Soprattutto per andare a ripescare i loro potenziali utenti/consumatori là dove parlano di musica, ascoltano musica, condividono musica e seguono tutto ciò che è musica.

Insomma, dal momento che la musica è sempre più un'esperienza social, gli users sono alla ricerca di una situazione musicale più tangibile e vicina rispetto ad un tempo. I social network in questo senso accorciano notevolmente la distanza tra fan e artista, permettendo ai primi di andare quasi direttamente alla fonte della loro passione e di dialogarci. 

L'effetto di questa rinascita della musica online è stato percepito anche da alcuni social network, che proprio in questo periodo si stanno ri-settando per dare alla musica lo spazio che merita...e sfruttarne ovviamente il bacino di traffico che genera.

Basti pensare alla recente rinascita di MySpace, ai piani futuri di Google che si appresta a lanciare offerte per la musica a pagamento attraverso YouTube e Google Play, o ancora Apple che oltre ad iTunes cerca di aprirsi un'altra via stringendo accordi per una piattaforma di streaming musicale. Senza contare le maggiori piattaforme social, molto usate per condividere musica, come Soundcloud.comDeezer.com, Spotify.com e Tinysong.com.

E voi, da artisti o da appassionati, cosa usate per la vostra musica online?


Aggiungici Skype Me™! |  Mail: info@e-deaimage.com
_____________________________________________________________________________

It 's official: the music, or rather the music industry is in the process of re-birth. It supports a research made by the IFPI International Federation of the Phonographic Industry and Digital Music Report published in 2013. The report shows that for the first time since 1999, the music industry has experienced a slight increase (0.3%), thanks to the web.

The same element that had almost sealed the death when pirated download or not were growing, elements thats had brought down the sales of CDs and disks. The increase is slight, but the fact that there is in times of crisis can be a signal to watch.

If we consider some of the data emerging from the report:

- YouTube video 9 out of 10 are displayed musical
- On Twitter 7 of 10 of the most popular characters are artists
- On Facebook 9 out of 10 between the characters with the most "like" artists are
we can easily see that the record companies have realized that invest more in social media and the web to plan strategies for their artists and music products, it is essential today. Especially for going to fish out their potential users / consumers where talk about music, listen to music, share music and follow everything that is music.

In short, since the music is increasingly social experience, the users are looking for a musical situation more tangible and close with respect to a time. Social networks in this way greatly shorten the distance between fan and artist, allowing the first to go almost directly to the source of their passion and to dialogue with.

The effect of this revival of music online has been perceived by some social networks, which at this time are re-setting to give the music the space it deserves ... and of course take advantage of the pool of traffic it generates.

Just think of the recent revival of MySpace, future plans of Google is set to launch tenders for the paid music through YouTube and Google Play, or Apple iTunes in addition to trying to open up another way by agreeing to a platform music streaming. Not to mention the other social platforms more widely used to share music, as Soundcloud.com, Deezer.com, Spotify.com and Tinysong.com.

And you, by artists or fans, what you use for your music online?



Aggiungici Skype Me™! |  Mail: info@e-deaimage.com

0 commenti:

Posta un commento