Blogroll

lunedì 21 gennaio 2013

A volte ritornano: online il nuovo MySpace




Alzi la mano chi di noi non ha avuto nella propria vita un profilo MySpace.
Se siete dei nostalgici dei primi social network e ricordate con affetto la vostra pagina, non temete, MySpace è tornato.
Non si sa ancora di preciso se sarà il tentativo di un salvataggio in extremis o un'azzeccata mossa commerciale di Justin Timberlake. Probabilmente entrambe, ma sarà il tempo a dirci se il noto attore e cantante "made in Usa", ha fatto la mossa giusta acquistando MySpace (in società con la Media Group) alla modica cifra di 35 milioni di dollari.

Un tuffo nel passato
Questo social network nasce nel 2003 e dopo poco viene acquistato da Rupert Murdoch, che ne rimane in possesso fino al 2011. Durante i suoi primi anni di vita diventa un must-have per chiunque, ma soprattutto per artisti e gruppi musicali, grazie al player presente su tutte le pagine in cui si può caricare la propria musica. Un'opportunità sfruttata da molti artisti, come ad esempio Mika, per cui MySpace è stato un trampolino di lancio, portandogli grande successo mondiale in rete prima ancora dell'uscita di un vero e proprio disco. Ma dopo il grande boom iniziale, intorno al 2006 inizia il suo declino, ed è abbastanza facile capirne il motivo quando le cause principali si chiamano Facebook e Twitter.

Da qualche settimana MySpace è stato "rianimato" da Justin Timberlake che, dopo averlo comprato, ne ha programmato il rilancio proprio in concomitanza con l'uscita del suo ultimo singolo, Suit & Tie che, neanche a dirlo, è disponibile in streaming sul sua nuova pagina MySpace.

Ma cosa è cambiato sul nuovo MySpace?
Già dall'homepage che ci accoglie cliccando su new.myspace.com, capiamo che questo social ha mantenuto una forte connotazione musicale. Infatti il caratteristico player musicale e tutte le sue funzioni relative alle playlist sono ancora presenti. 

La nuova grafica è stata studiata per essere un mix tra i social di maggiore successo. Grande impatto visivo per la possibilità di avere un pagina profilo full-screen e per l'utilizzo delle immagini, che avvicina il nuovo MySpace a Pinterest come concetto di navigazione tra le varie pagine e preferiti. 

Tre le nuove funzioni c'è la possibilità di condividere di musica, video, foto ed aggiornare il proprio stato, ed in questo Twitter e Facebook possono essere state delle ottime "muse ispiratrici".

Riuscirà il nuovo MySpace a ri-conquistare le vette dei social network più utilizzati? Sicuramente dovrà fare i conti con il fatto che il suo target è sempre più orientato alla musica, il che per forza di cose restringe il suo campo d'azione, soprattutto se paragonato ai due colossi citati sopra.

In ogni caso questo si capirà solo nei prossimi mesi, ed anche da quanto artisti, produttori e tutta la cerchia di figure che ruota attorno all'ambiente musicale, troveranno in questo social un mezzo valido per promuovere i loro progetti, perchè ormai l'abbiamo imparato: dove c'è Social, c'è Business!

E voi darete una seconda chance al nuovo MySpace?





4 commenti:

  1. Che nostalgia! Penso proprio che rianimerò la mia pagina e andrò a cercare in qualche cassetto la vecchia password...

    RispondiElimina
  2. Mi giunge voce della presenza di Mika a Roma in occasione delle spettacolo di Max Giusti Riusciranno i nostri Eroi.Farà le prove all’Auditorium Rai del Foro Italico venerdì alle 14,00.Per i fan sarebbe una buona occasione per farsi firmare un autografo.

    RispondiElimina
  3. non piace a nessuno il nuovo MySpace ..fa veramente pena..
    non è bello fare come in Pinterest
    molti amici cantanti hanno chiuso..!!!
    andrà giù

    RispondiElimina
  4. Myspace era il top negli anni 2002-2008 dove veramente si usava per il suo vero utilizzo. Tanti gruppi si ascoltavano a vicenda, creavano Featuring, organizzavano eventi e Concerti. Ora ... nemmeno lo considero.

    RispondiElimina

About